Shameless – Recensione 8×07 “Occupy Fiona”

SEGUITECI SU FACEBOOK.

Sì lo so, siamo in supermegaritardo per la recensione e mi vedo già tutti i Gallagher un po’ così:

Mea culpa, ma passiamo subito alla descrizione di questa puntata che vede protagonisti soprattutto Ian e Fiona. E’ stato come se l’episodio stesso fosse diviso in due parti un po’ per tutti.

Per quanto riguarda Carl Debbie continuano ad essere ancora più marginali del solito. Non hanno una storia interessante:

  • vivono per conto proprio senza alcuna guida
  • Debbie è totalmente immatura, non riesce nemmeno a badare alla piccola Franny.
  • Carl sicuramente subirà un periodo di sottomissione con Kassidi. Ora che ha ottenuto tutti i soldi che gli servivano per l’iscrizione all’accademia secondo voi andrà? Per me no. Kassidi non è altro che l’ennesima bionda manipolatrice che entra nella vita dei Gallagher, ma quella per eccellenza rimane lei:

Kev e V continuano ad essere noiosi, la loro storia è molto più di quella che credono. Nonostante tutto la loro storia è migliorata grazie all’assenza di Svetlana.

Frank ha capito che l’aver trovato lavoro al primo colpo è stato solo fortuna, e che come lui molti altri sono stati licenziati. Lo ritroviamo di nuovo all’alibi davanti l’alcol, per un attimo ho temuto il peggio, ma grazie all’immediata possibilità di fare affari si mette subito all’opera.  E’ stata solo una piccola crisi? Qualcosa andrà male e lo ritroveremo addormentato sotto qualche ponte come i vecchi tempi?

Hanno messo in evidenza un tema alquanto importante: non solo la difficoltà nel trovare un lavoro, ma anche la facilità con la quale possono essere licenziata e con quanta altra facilità si può cedere all’alcol come valvola di sfogo. Personaggio che ha avuto decisamente una grande importanza in questo episodio è Lip, il quale cerca ancora di salvare la vita a Brad ed al prof. Mentre sembra che per Brad ci sia qualche speranza di vera redenzione, anche se la moglie non è ancora pronta a riaccoglierlo nella sua vita

Per il professore Youens la situazione è totalmente diversa. Non solo il processo termina  con una sconfitta, Lip deve fare i conti con la dura verità: l’alcol ha decisamente vinto sui legami affettivi. Per il prof esiste solo l’alcol,  nonostante tutti i suoi sforzi Lip non riesce a salvarlo, perchè lui in fondo non voleva.

Siamo arrivati al momento clou della puntata: il confronto tra Ian e Fiona. Continua la lotta con striscioni, secchiate d’acqua, lancio delle uova, ma il tutto pian piano assume altre sfumature. Si parte da una guerra all’esaurimento a cui Ian porta Fiona, ma alla fine della puntata si capisce che c’è molto di più: Ian stava cercando di incanalare le sue energie e tutta la sua rabbia contro la sorella, piuttosto che preoccuparsi di problemi molto più grandi. Quali? Centra con il bipolarismo? Potrebbe essere HIV? La loro ultima conversazione è stata molto toccante:

Ti voglio bene lo sai?

 Lo scontro dunque ha portato alla luce molto di più di ciò che ci si aspettava, cosa sarà?

Shameless ritornerà l’1 gennaio, spero in un bell’episodio perchè questo messo delle ottime basi: 7 1/2

Nel frattempo seguiteci qui  Seriespedia e sul gruppo Facebook dedicato Seriespedia – L’Enciclopedia delle Serie TV e da  • Cameron Monaghan Italy • , falling in love with Cameron Monaghan. e da Shameless US Italian Page

Facebook Comments

“Al tempo di Beautiful
dei signori di Puente Viejo
e dei re
che spadroneggiavano su una terra in tumulto,
il genere umano invocava il soccorso delle serie tv per riconquistare la libertà.
Finalmente arrivò Maria
l’invincibile articolista e recensitrice forgiata dal fuoco di mille serie tv
la lotta per il potere (Game Of Thrones)
le sfrenate passioni (Sense8)
gli intrighi (Pretty Little Liars)
e i tradimenti (Game Of Thrones, Sense8, Pretty little liars ed ogni serie tv che si rispetti)
furono affrontati con indomito coraggio da colei che sola
poteva cambiare una malattia in passione”

About Maria Cribari 78 Articoli
"Al tempo di Beautiful dei signori di Puente Viejo e dei re che spadroneggiavano su una terra in tumulto, il genere umano invocava il soccorso delle serie tv per riconquistare la libertà. Finalmente arrivò Maria l'invincibile articolista e recensitrice forgiata dal fuoco di mille serie tv la lotta per il potere (Game Of Thrones) le sfrenate passioni (Sense8) gli intrighi (Pretty Little Liars) e i tradimenti (Game Of Thrones, Sense8, Pretty little liars ed ogni serie tv che si rispetti) furono affrontati con indomito coraggio da colei che sola poteva cambiare una malattia in passione"