One Chicago – Recensione Fire, PD e Justice: Crossover Event

Un crossover senza precedenti

SEGUITECI SU FACEBOOK.

Il mondo ONECHICAGO si unisce di nuovo in un crossover epico e senza precedenti! Pronti per vedere in azione i nostri eroi di Chicago Fire,  Chicago PD e Chicago Justice?

One Chicago – Chicago Fire
5×15: Deathtrap (Prima Parte)

La caserma 51 e tutte le caserme dei Vigili del Fuoco di Chicago passeranno la notte insonne. La 51 è la prima ad arrivare sul sul posto e lo scenario è  a dir poco devastante. Moltissime persone sono rimaste intrappolate in un edificio in fiamme. Dall’interno provengono urla di disperazione e aiuto: un vero INFERNO.

Boden fa entrare in azione i suoi uomini che cercano di fare il possibile. Mouch rimane lievemente ferito durante il salvataggio di una ragazza. I tenenti Casey e Severide e le rispettive squadre portano in salvo giovani ragazze e ragazzi che quella notte si stavano solo divertendo ad una festa che si è trasformata in una trappola mortale.

L’edificio è in condizioni critiche e Boden fa uscire tutti i suoi uomini. Ma arriva sulla scena Alvin Olinsky che afferma che sua figlia Lexi si trovava nell’edificio. Supplica il comandante di cercarla e salvarla. Boden acconsente e rientra nell’edificio con Casey e Severide. Trovano la ragazza e altre vittime che vengono subito portate al Med.

Intanto al Chicago Med continuano ad arrivare feriti. Il dottor Halstead, Choi e la dottoressa Manning sono pronti a tutto. La mattina seguente l’incendio è stato domato e la situazione è catastrofica: una trentina di corpi sono stati recupeati senza vita dall’edificio. Mouch conforta una ragazza che si sente in colpa per essersi salvata dall’incendio a discapito di qualcun altro che forse non ce l’ha fatta.

 

I vigili del fuoco e la polizia di Chicago collaborano con l’OFI per capire la natura dell’incendio. Il proprietario dell’edificio viene portato in salvo da una folla inferocita pronta a linciarlo, e condotto alla 51 per essere interrogato. Su quest’uomo ricade la morte di 36 persone. Egli, molto scosso chiede di andare in bagno dove, cogliendo impreparati tutti, si suicida. Il procuratore Jeffries dice che il suicidio dell’uomo non rallenterà le indagine.

La nostra città e la nostra gente sono più forti quandoci uniamo“!

Severide e una responsabile dell’OFI controllano l’edificio e fanno una interessante ma triste scoperta. L’incendio è stato appiccato intenzionalmente. É stato creato un congegno che ha dato vita all’incendio. Lexi, la figlia di Olinsky è molto grave, riporta ustioni sul 60 % della superficie corporea. Alvin chiede a Voight di trovare chi ha appiccato l’incendio e una volta trovato di portarlo da lui e bhe…..http://fangirlish.com/wp-content/uploads/2017/02/NUP_177308_0025.jpg

Questo atto di codardia ha privato molti cittadni di Chicago del loro futuro. Questa struttura era una casa per molti artisti giovani e talentuosi. Ora i responsabili conosceranno la forza del Dipartimento di Polizia di Chicago”.

Sono le parole pronunciate dal capitano Lugo, colui che dirige le indagini. Affida l’intero caso a Hank. Peter Stone invece raccomanda a Voight di agire con trasparenza e correttezza in questo caso dato il coinvolgimento della figlia di Olinsky.

Questa triste tragedia per ora conta 36 giovani vittime decedute e 18 ricoverate al Med in terapia intensiva.

Momenti TOP:

  • Dawson e Brett che cercano di ricongiungere un ragazzo e una ragazza che si erano conosciuti alla festa. Non sapevano nemmeno i nomi l’uno dell’altra.  Brett e Dawson hanno voluto tirar fuori almeno qualcosa di positivo da questa storia.
  • La nuova ragazza che sostiuisce Connie, Marchie. É il suo primo giorno e la fuori c’è l’Inferno. Con un piccolo gesto spontaneo  (prepara il cibo alla squadra scossa e stanca) si é guadagnata tutta la mia stima e anche quella del Capitano Boden.
  • Anna e Kelly: Stella avvisa Kelly che c’è una visita per lui (lo dice col sorriso perché gli vuole bene). Ebbene si é Anna. Ha trovato un posto come infermiera pediatrica al Med e si trasferirà a Chicago. Ci sarà quindi un futuro per i due?
  • É stato un momento di grande commozione. Alvin legge “Alice nel paese delle meraviglie” a sua figlia Lexi. Era la sua storia preferita fin da bambina. E’ davvero commovente la dolcezza di un padre che in un momento così difficile sta vicino a sua figlia.

One Chicago – Chicago PD
4×16: Emotional Proximity (Seconda Parte)

Abbiamo il responso dell’OFI. L’incendio nella fabbrica non é stato accidentale ma intenzionale. Si é trattato quindi di un omicidio di massa. L’Intelligence si mette subito sulle tracce del colpevole. Il primo sospettato é Nathan Delano un piromane che ha provato ad uccidere la sua famiglia dandogli fuoco.

La squadra si dirige a casa sua ma non lo trova. In compenso trova un suo compagno di cella. Intanto il numero delle vittima sale a 38. Delano viene individuato e cerca di fuggire. Nel l’inseguimento Jay gli spara uccidendolo.

Kevin incontra il suo informatore e “parla” molto molto chiaro. Ha ricevuto ora informazioni preziose per il caso con ben 2 settimane di ritardo. Al Med il dottor Halstead rivela ad Al che Lexi non c’è la farà. Il dolore di questi due genitori è qualcosa di straziante. Nessuno merita una cosa simile, nessuno!

Voight comunica la morte di Lexi alla squadra. Tutti sono addolorati e senza parole. Si potrà piangere la morte della ragazza solo dopo aver trovato il colpevole di tutto ciò. La persona che ha provocato così tanto male e ha portato morte e distruzione.

Una ragazza, Tamara Collins, si é appena svegliata dal Med e vuole parlare con la polizia. E’ sopravvissuta all’incendio e vuole aiutare. Fornisce una descrizione del sospettato. Alla veglia funebre (un momento davvero toccante che non ha bisogno di essere commentato) il sospettato si presenta e viene catturato dall’Intelligence. Hank non ha dubbi su come procedere:

METTILO NELLA GABBIA!”

Sì tratta di Dylan Oates,  22 anni. Perquisendo il suo appartamento Ruzek e Halstead trovano dei cunei metallici, usati per bloccare le uscite dell’edificio in fiamme. Hank nella gabbia usa i metodi forti ma il sospettato non parla.

Arriva Alvin che vorrebbe restare da solo con il ragazzo e risolvere la cosa a suo modo ma Hank lo ferma. Alvin ricorda ad Hank come ha agito con l’assassino di Justin. Ora anche lui vuole la sua vendetta. Ma Hank ferma l’amico:

Ci sono 39 famiglie che vogliono giustizia, non solo una. Questo non é il modo giusto!”

Antonio Dawson arriva a controllare la situazione al distretto. Alvin dice che il sospettato ha confessato a lui e il ragazzo viene arrestato. Che sia stato lui o meno nei suoi occhi non c’è ombra di rimorso. Mentre negli occhi di Olinsky c’è tanto dolore e voglia di vendetta.

Momenti TOP:

  • Jay all’inseguimento del sospettato. Vogliamo parlare dell’agilitá con cui ha saltato in corsa sulla macchina. Lo adoro.😍
  • La signora “stalker” che vede tutto e sa tutto su tutti. Da un grande contributo alle indagini.  Epica la faccia di Jay che guarda perplesso Erin.
  • É il momento del dolore.  Lexi Olinsky non ce l’ha fatta. La squadra é incredula. Erin con grande dolore sposta la foto della giovane ragazza tra quella delle vittime.
  • Le parole di Hank per ricordare Lexi: Lei era una di quelle persone che rendono il mondo un posto migliore. Risplendeva di luce propria”. LACRIMEEE!!

One Chicago – Chicago Justice
1×01: Fake (Terza Parte)

Le vicende si spostano in tribunale, inizia ufficialmente la quarta serie di Chicago. Il problema maggiore che si presenta alla squadra del procuratore guidata da Peter Stone è la ricerca del movente, la certezza della colpevolezza dell’imputato appare ormai chiara. Antonio e Laura ,in qualità di investigatori del procuratore, indagano per ritrovare qualsiasi informazione possa risultare determinante per il problema.  Stone decide di accettare la richiesta dell’imputato circa la confessione e questo crea qualche attrito con Antonio. Il tutto però sembra volgere a favore dell’accusa che in poco tempo trova un possibile movente del gesto compiuto da Dylan, secondo l’ipotesi, egli ha compiuto il tutto per vendicarsi di quel locale che un articolo aveva definito come ‘’il paradiso dei pedofili’’. La rabbia verso il locale è scaturita dal fatto che egli stesso fu vittima di abusi in passato, ma la proposta di Stone non convince il procuratore Mark.

Risultati immagini per chicago justice fake

Inizia dunque il processo vero e proprio in cui vengono coinvolti tutti i protagonisti della storia: accusato, testimoni e sopravvissuti al disastro. La sorte non sembra essere favorevole alla squadra di Peter, ma il tutto cambia rapidamente.  Si scopre che l’imputato era innamorato di una delle sopravvissute e che il tutto è stato causato per vendetta, da parte di Dylan nei confronti di Tamra, per aver rifiutato di uscire con lui preferendo andare ad una festa. Le motivazioni enunciate dall’accusa risultano determinanti e l’imputato viene dichiarato colpevole. Si chiude così una tragica vicenda che non vede alcun vincitore, ma solo tanta sofferenza. Il dolore di Al non è certo stato placato dalla decisione della corte, ma certamente ha permesso al padre di ricevere giustizia per la scomparsa prematura della figlia.

Risultati immagini per chicago justice fake

Immagine correlata

Momenti top:

  • Antonio che parla del suo figlio e della perdita subita dal suo amico Al, davvero commovente. Del resto tutto il crossover sembra essere stato creato appositamente per farci prosciugare dalle lacrime.Risultati immagini per chicago justice fake
  • Il finale è stato straziante, è stato come ricevere una pugnalata al cuore.
  • In molti momenti della puntata Justice mi ha ricordato moltissimo Law&Order, che per altro è un altro prodotto di Dick Wolf, e tutto questo non ha fatto altro che far crescere rapidamente il mio amore nei confronti della nuova serie.

Passate dalla nostra pagina dedicata a SeriespediaL’enciclopedia delle Serie TV ma anche da Chicago Justice Italia e Chicago Fire,Med,PD & Justice Italia ma passate anche da Dawsey & Linstead, Chicago Med Italia, Chicago Fire & PD fanclub italia, Sophia Bush Italia, Patrick John Flueger Italia e Marina Squerciati Italia

Facebook Comments
Mi chiamo Alice, ho 21 anni e studio mediazione linguistica. Sono "musica-dipendente" e "concerti-dipendente" ma ho scoperto di essere anche "serieTV-dipendente". Conoscete per caso qualche cura?
About Alice Venturini 111 Articoli
Mi chiamo Alice, ho 21 anni e studio mediazione linguistica. Sono "musica-dipendente" e "concerti-dipendente" ma ho scoperto di essere anche "serieTV-dipendente". Conoscete per caso qualche cura?
  • Anna Tommaseto

    Seguo le serie di Chicago fire-PD- med e ora justice dalla prima puntata e finora non ne ho persa una,le trovo splendide e onore a dick wolf creatore anche di law e order svu!