I Doppelgangers di The Vampire Diaries

Questa parola ci ha perseguitato per otto lunghi anni, tra poco ogni volta che partiva una puntata ci aspettavamo una nuova o un nuovo Doppelgangers, quindi credo sia giusto dedicarvi un articolo.

Nina ha interpretato quattro doppelgangers: Elena, Katherine, Amara e Tatia. Tutte quante hanno in comune l’insistenza ad infilarsi in triangoli amorosi, per  il resto sono completamente differenti l’una dall’altra.

Elena
Elena è la prima che abbiamo conosciuto, colei che ci ha permesso di diventare partecipi di questa bellissima storia. E’ la protagonista, che ha combattuto contro tutto e tutti per il suo amore, che prima si rivolgeva verso Stefan e poi verso Damon. Un’amica sincera e dal cuore puro, nonostante tutto quello che ha subito. La sua caratteristica principale è la compassione, infatti tende a comprendere e perdonare tutte le azioni, anche di coloro che le hanno rovinato la vita.

Katherine
O meglio Katerina Petrova, la regina del doppio gioco, colei che farebbe di tutto per se stessa, perennemente alla ricerca della felicità, che non troverà mai. Lei è stata protagonista di molti triangoli amorosi, i più rilevanti con Stefan e Damon e con Elijah e Klaus, però nonostante l’amore che provava per qualcuno di loro, sceglieva sempre se stessa. Ha subito molte perdite, tra queste quella dei genitori e poi della figlia strappatale dalle braccia appena nata, questo l’ha resa molto egoista. Però in qualche occasione ha dimostrato di avere un cuore, soprattutto nei confronti della figlia ritrovata in età secolare.

Amara
Lei compare nella quinta stagione, il grandissimo amore di Silas. La prima donna immortale, che lo diventa solo per amore, che con i suoi occhioni dolci porta via Silas a Qetsiyah. Non abbiamo passato molto tempo con lei, però da ciò che si evince nelle poche puntate in cui è presente,  è che ha sofferto molto, che è stata manipolata fino a diventare l’ancora. E’ la capostipite delle doppelgangers e da come agisce si capisce perfettamente da chi hanno preso le sue discendenti.

Tatia
E’ l’ultima che incontriamo, infatti è presente nella seconda stagione di “The Originals”, anche se viene nominata spesso. Anche lei è presente in pochissime puntate però sappiamo che sia Klaus che Elijah subiscono il suo fascino, ma alla fine lei sceglie il fratello maggiore degli Originali. Purtroppo quest’ultimo sarà colui che la ucciderà, ancora inesperto nel controllare la fame. La giovane da ciò che abbiamo potuto vedere è una ragazza che cede all’amore, di una dolcezza e purezza unica tanto da far battere il cuore di Elijah.

Devo dire che Nina è stata bravissima, è riuscita ad essere credibile in ogni sua interpretazione. In più di una puntata è passata da un ruolo all’altro senza far trasparire nessuna difficoltà, facendoci innamorare di ogni personaggio e regalandoci emozioni che non ci scorderemo mai.


Oltre a Nina questo lavoraccio è capitato anche a Paul il quale ha interpretato tre doppelgangers: Stefan, Silas e Tom.

Stefan
L’eroe incondizionato di questo show. Dall’animo dolce e sincero, pieno di sensi di colpa nonostante abbia vissuto per secoli. Pronto a tutto per i suoi affetti, soprattutto per cercare di redimere suo fratello. Non ha sempre vissuto dei bei momenti, anzi è stato spesso preso di mira dai malvagi della serie tv, ma ne è uscito sempre, o quasi, vittorioso. Durante il suo periodo “ripper” devo dire ha dato il suo meglio Paul, infatti raggiungeva picchi di sex appeal rilevanti!!!

Silas
Ci ha fatto tremare per tutta la quarta stagione e la quinta, un vero e proprio malvagio, pronto a ritornare umano solo per riunirsi alla sua amata Amara. Durante il racconto di Qetsiyah scopriamo che in ogni era nasceranno dei doppelgangers i quali dovranno trovarsi ed amarsi perchè rappresentano l’amore voluto dall’universo. Per questo Silas non ha potuto resistere all’amore per Amara, tradendo così Qetsiyah e scatenando la sua ira. E’ stato per me una delle interpretazioni più convincenti e soddisfacenti di Paul, era talmente dentro la parte da renderlo quasi reale.

Tom
Infine arriva l’ultimo che abbiamo conosciuto, Tom. Un umano, che ignora l’esistenza del mondo sovrannaturale, un tenero paramedico che sopravvive a dir tanto due puntate per poi morire per mano di Enzo.

Anche Paul è stato bravissimo, io ho imparato ad amarlo col tempo, sono sincera inizialmente non mi convinceva, poi ho visto la sua vera luce e me ne sono innamorata. Paul ha reso possibile tanto, per non dire tutto lo show, quindi non ci resta che ringraziare anche lui per questi otto anni.

Continuate a seguirci su SeriespediaL’Enciclopedia delle Serie TV

Ciao a tutti sono Viola, ho una passione sfrenata per le serie tv, film e libri. Passo le mie giornate a spulciare i siti americani alla ricerca di nuovi show per poter arricchire la mia conoscenza!!!!
Non ho un genere prestabilito guardo qualsiasi cosa!
Spero che i miei articoli vi piacciano in caso accetto consigli quindi commentate pure!
Facebook Comments
About Viola Poggetti 78 Articoli
Ciao a tutti sono Viola, ho una passione sfrenata per le serie tv, film e libri. Passo le mie giornate a spulciare i siti americani alla ricerca di nuovi show per poter arricchire la mia conoscenza!!!! Non ho un genere prestabilito guardo qualsiasi cosa! Spero che i miei articoli vi piacciano in caso accetto consigli quindi commentate pure!