Chicago Med – Recensione 3×07 “Over Troubled Water”

SEGUITECI SU FACEBOOK.

Lasciatemi dire che ho adorato questa puntata di Chicago Med! I Manstead più teneri che mai, il rapporto tra Charles e Sarah, una nuova intesa tra Connor e Ava, il dolore segreto di Choi e la sofferenza di Sharon.

Iniziamo con i  Manstead nel letto (non pensate male, stanno dormendo) e Will che viene svegliato da una chiamata dall’ospedale e deve abbandonare la sua Natalie. Comunque sono troppo l’amore!

Connor intanto non si rassegna per l’abbandono di Robyn e dice a Daniel che andrà a Minneapolis perché la ama e non vuole perderla e bla, bla, bla. Connor move on!!!!

Intanto arriva al Med una ragazza che ha appena partorito ma vuole liberarsi del figlio sostenendo che sia un mostro. Bene ma non benissimo! La donna fa visibilmente uso di droghe e non sa nemmeno cosa sia un bambino. Ethan e Natalie sono preoccupati che il bambino possa avere in corpo la droga della madre.

Will intanto cura la signora Lyla Dempsey, attuale compagna di Bert, ex marito della Goodwin (sembra Beautiful). La donna è affetta da una malattia degenerativa e nel suo caso una banale influenza è una cosa molto seria. 

Stohl comunica a Rhodes e alla Bekker che servono due chirurghi poiché c’è stato un’incidente e un uomo rimasto intrappolato rischia di morire. Si parte all’avventura!!!

Rhodes e Bekker arrivano sul posto dove ci sono i pompieri della 51 che li conducono da Ray, l’uomo intrappolato con un palo nella gamba. L’uomo ha già perso molto sangue.

Connor e Ava cercano di aiutare l’uomo ma la struttura è instabile e potrebbe cedere da un momento all’altro. L’unico modo per salvarlo è amputare la gamba ma Ray è contrario. Ava riesce a convincerlo, salvandogli la vita. Good job girl!!

Rhodes e Ava arrivano al Med. Quel piccolo rompipalle di Sthol ha da dire sulle decisioni prese da Connor ma Ava lo zittisce con prontezza dicendo che era la decisione era giusta e si complimenta con Connor. SBEEEEM (e io ballo la sambaaaa!).

Connor si scusa con Gary per aver dovuto amputare la gamba ma l’uomo ci da una grande lezione. E’ vero ha perso la gamba ma è ancora vivo e troverà un modo per andare avanti (si Connor quello che devi fare tu!!). 

Per illuminazione divina Connor capisce che deve lasciare andare Robyn (oleeeee!) e si complimenta con Ava per il lavoro svolto (scusate ma mi è partito un principio di ship).

Ecco la faccia di una donna che ha appena capito che può avere Connor Rhodes tutto per sé!

Sorry Gio ma purtroppo sarà così! Dobbiamo farcene una ragione!

Aria di cambiamento per Connor: le donne si tagliano i capelli. Gli uomini? Comprano macchine ovviamente! (tanto a Connor i soldi non mancano, e si vede)

Torniamo al caso bambino e mamma drogata. Il piccolo soffre della sindrome di astinenza neonatale. Natalie propone di ricongiungere madre e figlio per aiutare il piccolo ma Choi non è d’accordo. Il Dr Charles parla con la ragazza dicendo che il contatto con la madre è l’unica cura per il piccolo. E così avviene.

ma la dolcezza di questa scena

La giovane ragazza si affeziona alla creatura che ha generato ma il bambino le sarà portato via dai servizi sociali.  Natalie si sente in colpa e Daniel afferma che ad entrambi mancherà sempre qualcosa.  

Torniamo dalla signora Dempsey. La sua salute sta peggiorando, il batterio si è spostato dai polmoni al sangue. La donna non vuole il respiratore e sa che cosi facendo morirà.

La donna chiede di parlare con Sharon. Le dice che ha firmato un ordine di non rianimare e le chiede di badare a Bert. L’uomo non accetta la decisione di Lyla e se la prende con il povero Will (innocente e che per una volta fa quello che vuole il paziente e non quello che vuole lui).

Lyla cambia decisione per amore di Bert ma l’uomo in cuor suo sa che non è quello che vuole la donna e dicendole addio la lascia andare via. Il tutto sotto gli occhi di Sharon (io in lacrime).

Daniel Charles non sarà più il supervisore di Sarah. Quando la ragazza torna al lavoro viene affidata alla dottoressa Chapman che ha un altro metodo che prevede leggere mille manuali e partecipare ad incontri di gruppo (che palle!). Ma Sarah non lo accetta, vuole tornare da papà Daniel

Raga però così io piangooo!
L’ho già persa una volta, non voglio perderla di nuovo.

Daniel rivela a Sarah che si sente responsabile per quello che le è successo ma è pronto a riaccoglierla e riaverla con se! E lei così…

In questa puntata scopriamo anche informazioni sulla famiglia di Ethan Choi. Questo è un lato della sua vita che aveva sempre tenuto nascosto. Vediamo tutta la sua sofferenza e il suo dolore.

e io che pensavo avesse solo un pappagallo come famiglia
cucciolo non piangere!

E poi ci sono Natalie e Will, i bellissimi Manstead, che rimarrei a guardare per tutta la vita per quanto sono dolci. Will deve andare ma Natalie gli dice di restare!

 

Quanto vi amo!

Voto episodio: 9! Puntata bellissima. Azione (Bekker e Rhodes), emozioni (Sarah e Charles) e lacrime! E poi i casi trattati: una madre che con le sue azioni decide il destino del figlio, un uomo che per amore lascia morire la sua compagna. Ben fatto Chicago Med (a mio modesto parere lo show migliore per ora).

Personaggio TOP: 

Non saprei scegliere, a modo loro sono stati fantastici tutti: da Ava Bekker (si proprio lei) a Daniel Charles, a Sarah Reese, a Sharon Goodwin, a Ethan Choi.

Personaggio DOWN: non riesco a trovare nessuno!

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Seriespedia e al gruppo Facebook dedicato L’Enciclopedia delle serie TVMettete mi piace alle nostre pagine Chicago Fire, Med, P.D. e Justice Italia , Chicago Med Italia ,Chicago Med Italia , Jesse Lee Soffer Italia , Jay halstead & will halstead chicago pd & chicago med , Chicago Med Italia e a Torrey DeVitto Italia per restare sempre informati sulla serie tv! Se vi siete persi la scorsa recensione potete recuperarla qui

Facebook Comments

Mi chiamo Alice, ho 21 anni e studio mediazione linguistica. Sono “musica-dipendente” e “concerti-dipendente” ma ho scoperto di essere anche “serieTV-dipendente”. Conoscete per caso qualche cura?

About Alice Venturini 150 Articoli
Mi chiamo Alice, ho 21 anni e studio mediazione linguistica. Sono "musica-dipendente" e "concerti-dipendente" ma ho scoperto di essere anche "serieTV-dipendente". Conoscete per caso qualche cura?