Chicago Med – Recensione 2×23 ‘Love Hurts’

Ed eccoci giunti al finale della seconda stagione di Chicago Med, come succederà tra le corsie dell’ospedale? Scopriamolo insieme.

La puntata si apre con Robin portata d’urgenza in ospedale…peccato, volevo vedere come l’avevano presa visto che era chiusa fuori. La donna, in preda ad un violento attacco psicotico, non riconosce nessuno e viene sedata sotto gli occhi impotenti del padre. Il dr. Charles affronta Connor, responsabile di averla fatta dimettere e lo accusa di essere il colpevole di questa situazione.

Al pronto soccorso, nel frattempo, le cose continuano a scorrere tranquillamente: ci sono gli scherzi degli specializzandi, la festa di laurea di Noah e mentre Maggie comunica la notizia di Robin arriva un trauma che affida proprio a Will e Natalie con cui stava parlando. Il paziente è stato investito e trascinato per metri da un pirata della strada secondo quanto riportato da Jay, che invece di riprendersi Erin è una presenza fissa tra le corsie..ma va bene.

Connor, chiamato dal dr. Latham, conosce la nuova specializzanda in cardiologia, la dr. Bekker…ma la prima impressione non è delle migliori, soprattutto per Connor.

Nel frattempo, Maggie si occupa di un paziente del dr. Charles che insiste per un colloquio, senza capire (o accettare) l’emergenza familiare e l’impossibilità del medico di vederlo. Ethan e April si confrontano sul bacio della sera prima ed entrambi accettano (sul serio?) di far finta che non sia mai successo…i due però vengono interrotti da un’emergenza.

In un momento di calma, un Will pensieroso si domanda come mai Natalie si sia tagliata i capelli, visto che come tutti sanno, significa un gran cambiamento nella vita di una donna…e chiede a Maggie informazioni in merito. Oh Will, come sei ingenuo…

Mentre Sarah continua ad essere punzecchiata da un sempre più interessato Noah, si accorge che ci sono dei sintomi contrastanti con la diagnosi fatta a Robin e comunica i suoi dubbi al dr. Charles e alla Goodwinn. Ma mentre il primo si rifiuta di credere ad alternative che non siano psicologiche, la Goodwinn incoraggia Sarah a continuare e richiedere gli esami che le servono.

Il paziente del dr. Choi che ha subito un infarto viene, visitato da Connor. Il medico decide per una procedura poco invasiva e Ethan si dichiara d’accordo…ma la sgradevole dr. Bekker sostiene il contrario, rispondendo male al povero dr. Choi che non risponde solo perché è un gentiluomo.

Will e Natalie continuano a occuparsi del loro paziente investito, un rifugiato siriano, nel frattempo April e Ethan si occupano di una ragazza vestita da scimmia caduta dal tetto della scuola mentre faceva uno scherzo.

Connor esegue la procedura poco invasiva sul paziente del dr. Choi, ma la situazione è più complessa di quanto immaginassero così si rende necessaria un’operazione a cuore aperto…con grande gioia della dr. Bekker (ma questa resterà definitivamente? spero di no).

Il dr. Charles continua a rimanere al capezzale della figlia, ma una volta svegliatasi il padre, nota (oltre alle allucinazioni) anche degli spasmi agli arti che gli altri medici imputano alle medicine, ma lui ha un dubbio e chiede a Reese un particolare esame che alla fine risulta essere quello fondamentale, Robin ha un tumore al cuore che si ripercuote sul cervello.

April e Ethan continuano ad occuparsi della loro paziente che verrà dimessa con un braccio rotto, quindi niente di grave. Questo per lasciarci focalizzare sulla tensione (sessuale a mio avviso) che c’è tra i due, infatti siamo nel bel mezzo di un vorrei-ma-non-posso e non ho capito perché non possono. Cioè perfino Noah si è accorto che tra i due c’è qualcosa, e diciamolo ‘sto ragazzo non brilla per essere particolarmente sveglio.

Connor si reca al pronto soccorso per vedere Robin, ma non trova la donna e Maggie gli comunica che si trova a fare una TAC. Precipitatosi al capezzale della sua amata, il medico scopre la diagnosi e che sarà il dr. Latham ad eseguire l’intervento. Il cucciolo Connor vorrebbe assistere ma il suo mentore non glielo permette, come non lo permetterebbe a nessun altro parente o amico di un suo paziente.

Tra April e Ethan sembra esserci un passo avanti, nel frattempo Connor e il dr. Charles aspettano la fine dell’operazione di Robin scusandosi a vicenda per il loro errori…fino a quando arriva la buona notizia sull’intervento è andato tutto bene.

Natalie e Will riescono finalmente a capire perché il loro paziente non migliora e rischia di morire a prescindere dalle ferite dell’incidente, il ragazzo è asmatico ma con la cura giusta inizia a migliorare e possono dare buone notizie sia alla fidanzata che ai genitori appena arrivati.

I due medici esultano per aver salvato il ragazzo, fin quando non arriva Jay. Il poliziotto dice al fratello che Natalie (quell’infida) gli ha chiesto di accompagnarla alla festa di Noah (sapevo che gli aveva messo gli occhi addosso, lo sapevo!) e gli chiede se per lui va bene. Will (che non capisce nulla) sostiene di no.
Jay (pur non essendo una cima ultimamente) capisce (cioè LO CAPISCE) che al fratello dispiace e gli spiega (dovrebbe fargli un disegnino) che rifiuterà l’invito dell’infida di Nat visto che lui deve chiarirsi le idee, lasciando un Will davvero perplesso.

Dopo le parole di Jay (e mi meraviglia le abbia capite), Will va a parlare con Nina, ammettendo di avere dei sentimenti per Natalie e di non poter continuare a fingere che non sia così…spezzando il cuore della donna (m’ha fatto pena poverina).

Connor continua a non lasciare il fianco della sua amata, raccontandogli tutte le vicissitudini e di come sia stato proprio suo padre a trovare la diagnosi corretta. Padre e figlia hanno così una commovente riappacificazione, pur restando quasi in silenzio.
Nel lasciare loro un po’ di privacy, il dr. Rhodes viene avvicinato dalla dr. Bekker che si dimostra interessata all’uomo…voglio dire, l’avete visto?? Non posso certo darle torto, ma con questo atteggiamento non mi piace e la voglio lontano dal mio ospedale…ho detto mio? ma si, tanto è l’ultima puntata.

Alla festa di Noah c’è praticamente tutto l’ospedale e mentre i medici si divertono, Will sembra fare un passo avanti verso Nat, Noah continua a corteggiare Sarah e April e Ethan finalmente si baciano…evviva!!

Tornando in ospedale, il dr. Charles decide di andare finalmente a casa ora che Robin sta bene. Fuori dall’ospedale però, incontra il suo paziente insistente che in un impeto di rabbia gli spara e su toglie la vita subito dopo. Cosa ne sarà del nostro bravo psichiatra??

 

È stata una gran bella puntata, con dei passi avanti tanti colpi di scena…soprattutto nel finale. Non mi sento di dire chi è stato il migliore e chi il peggiore, per me sono tutti promossi…gli errori che commettono sono in buona fede e a volte dettati dall’amore, questo li rende umani, li rende più simili a noi e questo ce li fa amare.
Quindi non ci resta che aspettare la nuova stagione di Chicago Med per vedere quali altre avventure ci aspettano!!!
Per altre news sui OneChicago passate da Seriespedia e al gruppo Facebook dedicato L’Enciclopedia delle serie TV. Passate anche dalle pagine sorelle Chicago Fire, Med, P.D e Justice Italia, Chicago Med Italia, Rhodestead – Dr. Rhodes & Dr. Halstead, Nick Gehlfuss Italia, Colin Donnell Italian Source., Jay halstead & will halstead chicago pd & chicago med, Chicago Fire & PD fanclub italia.

Facebook Comments