AHS – Recensione 7×03 “Neighbors from Hell”

SEGUITECI SU FACEBOOK.

Non so proprio da dove iniziare questa recensione di Neighbors from Hell. Scrivo e cancello di continuo e vi assicuro che la cosa è più snervante di vedere la tizia di inizio puntata che ha paura delle bare e muore rinchiusa in una bara. 

Che poi dico io, sei in un film Horror, confessi che hai paura degli spazi chiusi, ma quando torni a casa, tuo marito sparisce e non risponde e trovi una stanza chiusa e la musica in sottofondo agghiacciante non ti rendi conto che stai per morire con pena analogica? Cioè le basi proprio. 

Però grazie Rosie (si, questo è il nome della tizia d’inizio) mi hai dato un input per continuare. Parliamo dunque della protagonista della serie. Ally piange la morte di Pedro dopo averlo freddato con un colpo di pistola. La polizia però sembra sbattersene altamente in quanto chissenefrega se un messicano muore tanto in Michigan vale la legittima difesa. 

A non essere d’accordo con la polizia sono però i messicani che vorrebbero prendere Ally (e chi non vorrebbe) a padellate sulle gengive. L’unico che sembra elogiare la donna è Kai che le si avvicina con fare sospetto e le dice che avrebbe risolto i suoi problemi. 

Ally torna a casa e i due vicini pazzi (ecco spiegato il Neighbors from Hell) le danno della razzista e la prendono di mira.

I corpi di Marie e Mark (i tizi random dell’inizio) vengono trovati in stato di decomposizione. Sulla porta di casa compare anche un disegno inquietante di uno smile. 

Un camion cisterna non autorizzato dallo Stato passa ogni sera nel quartiere e un bel giorno Ivy e Ally trovano circa trenta uccelli stecchiti in giardino. Ovviamente Ally pensa sia tutto un complotto. Nel frattempo Winter torna a casa e fa entrare con sé un tizio che sembra una salsiccia gigante che si dimena nudo e che afferma di rispondere a un annuncio nel quale gli veniva chiesto di presentarsi a casa così per soddisfare i loro piaceri sensoriali. 

Lo psicologo consiglia ad Ally il ricovero e dopo ecco riapparire Kai. I vicini regalano a Ozzie un simpatico porcellino d’India ma Ally crede che ciò sia una provocazione e così va da loro e gliene conta quattro.

Le nostre due protagoniste portano a cena il loro bimbo e insieme passano una magnifica serata. Ma quando tornano a casa il tutto si fa strano. Un dipinto di uno smile sulla porta e il povero porcellino d’india esplode nel microonde. Ally allora si scaglia sui vicini ma questi la prendono per pazza. E anche Ivy.

Tornano a casa e Ozzie trova un video sul pc di Winter che fa cose sconce nella vasca con Ally. Ivy lo vede, decide di andarsene di casa e Ally che fa? Piange, urla e si dispera.

Ecco un riassunto di Ally nella sua vita quotidiana.

La scena patetica viene interrotta dall’arrivo della polizia e dalle urla del vicino che piange disperato e coperto di sangue. Cos’è accaduto alla moglie? Ozzie sparisce nel mentre e torna in casa. Le due lo seguono e la scena dinanzi ai loro occhi è assurda. Sangue ovunque e uno smile al muro.

Voto puntata: 7/10

Teoria: Credo che lo psicologo sia coinvolto ma che il tutto sia frutto di un disegno malato che va al di là. Tutti sono burattini di un qualcosa di più grande. Si vedrà.

Ebbene siamo giunti alla fine della recensione di Neighbors from Hell. Vi saluto e vi do appuntamento alla settimana prossima.

Xo Xo Cherry.Claire. 

Seguiteci sulla nostra pagina Seriespedia American Horror Story Italia, Ryan Murphy Italia, American Scream Stories e iscrivetevi al nostro gruppo dedicato all’enciclopedia delle serie tv. 

Facebook Comments
Mi chiamo Chiara, studio Scienze Politiche e già so che la mia aspirazione più grande sarà.. Tirare il sangue ai poveri malcapitati di turno insieme a Chanel Oberlin. Amo la pizza più di quanto Lorelai Gilmore ami il caffè e da degustatrice di pizza che si rispetti ci abbino ogni serie tv di questo mondo. E se Carrie Bradshaw con la sua rubrica vi da il benvenuto nell'era dell'anti-innocenza perchè nessuno fa colazione da Tiffany e nessuno ha storie da ricordare io vi do il benevenuto ̶n̶e̶l̶l̶a̶ ̶v̶o̶s̶t̶r̶a̶ ̶c̶a̶s̶s̶e̶t̶t̶a̶ nel Mondo dei telefilm in cui TUTTI i personaggi vogliono essere ascoltati.
About CherryClaire 123 Articoli
Mi chiamo Chiara, studio Scienze Politiche e già so che la mia aspirazione più grande sarà.. Tirare il sangue ai poveri malcapitati di turno insieme a Chanel Oberlin. Amo la pizza più di quanto Lorelai Gilmore ami il caffè e da degustatrice di pizza che si rispetti ci abbino ogni serie tv di questo mondo. E se Carrie Bradshaw con la sua rubrica vi da il benvenuto nell'era dell'anti-innocenza perchè nessuno fa colazione da Tiffany e nessuno ha storie da ricordare io vi do il benevenuto ̶n̶e̶l̶l̶a̶ ̶v̶o̶s̶t̶r̶a̶ ̶c̶a̶s̶s̶e̶t̶t̶a̶ nel Mondo dei telefilm in cui TUTTI i personaggi vogliono essere ascoltati.