AHS – Recensione 7×02 “Don’t Be Afraid To Dark”

SEGUITECI SU FACEBOOK.

Inizio subito questa recensione di Don’t Be Afraid To Dark con una lamentela: Nessuna scena sexy di Evan Peters. 

Bene, inizio ad analizzare il tutto. Quest’episodio si apre con una cosa davvero inaspettata: Ally piange, urla e si dispera (e te pareva) e quella poraccia di Ivy cerca di consolarla. Nel frattempo Ozzie che sappiamo da chi ha preso piange, urla e si dispera. Entrambi dunque vedono Clown ovunque.

Cambiamo scena. Kay viene intervistato dalla tv quando due tipi PER NIENTE LOSCHI consegnano alle autorità il video di alcuni messicani che lo pestano a sangue. Il finto tonto che ovviamente li aveva provocati adesso vuole candidarsi alle prossime elezioni per rendere il suo stato un posto pulito. 

Il bambino col nome più stupido al mondo Ozzie è arrabbiato con Winter ma lei gli fa un discorso su quanto bisogna far vedere alle persone solo ciò che esse vogliono vedere e aiuta il cucciolo a scacciare le proprie paure. Poi la ragazza porta il fanciullo a giocare dai vicini e Ally cosa fa? Si esatto. Si dispera. Le due mamme vanno a riprendersi il figlio e indovina indovinello i due sono quelli che hanno filmato Kay che veniva pestato.

Ale, questo te lo dedico.

Questi iniziano a raccontare tutta la loro vita e così scopriamo che lui è gay ed è un fan di Big Little Lies ( che io non ho per niente apprezzato, ma questa è un’altra storia!) e invece lei ha avuto il cancro e una gran voglia di raccontarlo.

Ally e Ivy lasciano la casa e i due fanno una faccia talmente losca che Marlene King e i suoi inutili personaggi random possono solo accompagnare. Caro Ryan Murphy, non ci incanti.

Cala la sera e tutto sembra tranquillo fino a quando scatta l’allarme del ristorante e Ally si propone di andare a spegnerlo. Ed è stato a questo punto che l’ho capito: Questa porta sfiga. Cioè non è possibile che dove è lei la gente muore o viene fatta a fette da pagliacci. Ebbene, entra nel ristorante e per qualche strano motivo sceglie di farsi un giro nella cella frigo. Niente di meglio per una persona che ha già paura di tutto dell’andare a intrufolarsi in una camera fredda piena di cadaveri di animali.

Va per girarsi e…. Roger il menager del ristorante è appeso ad un uncino.  La polizia indaga e sceglie di incolpare in particolare un uomo messicano, Pedro di Paso Adelanteche lavorava in cucina e la mattina lo aveva minacciato con un coltello.

Anvedi sto sbirro non sembra per niente un Nazi.

 

Ally per sentirsi protetta accetta di avere una pistola che tanto in America va forte sta cosa tipo:

-Oi ti va una pistola a colazione?

-Certo! Perché no? Perché vivere in uno stato civile quando posso sparare gente a caso?

Fine della conversazione.

Cambiamo ancora scena.

Siamo sempre a casa di Ally e Ivy. Bussano alla porta. Ally apre e si ritrova dinanzi un esemplare di  Evan Peters che vuole candidarsi al potere.    Saretta Paulson lo scaccia ma lui insiste e fa un discorso su quanto bisogna aver paura degli immigrati e lasciate che ve lo dica. Questa è stata la scena dell’episodio che più mi ha inquietato. Insomma, quanto è vero il fatto che noi abbiamo bisogno di dar la colpa a qualcuno. Dare un volto al nostro nemico insomma. La cosa fa riflettere.

Viene la sera, e Ally con l’aiuto di Winter si rilassa. Spiegato in parole povere: Winter inizia a toccare Ally mentre lei è nella vasca da bagno. Ma mentre stanno per baciarsi scatta la corrente. Il vicino corre ad avvisarle del fatto che è in atto un allarme anti-terrorismo. Potrebbe essere chiunque ergo bisogna stare chiusi in casa. E invece…

Winter scappa e se ne va così Ally decide di prendere il pupo e andare a casa dei vicini per regalargli un quarto d’ora gratuito di urla. Ivy preoccupata per la moglie nel frattempo manda Pedro il falso assassino semiMexican a controllare che Ally e Ozzie stiano bene.

Il poraccio corre come il vento per dimostrare che lui è una buona persona. Peccato che non dovrà preoccuparsene ancora a lungo.

Esatto, Ally apre la porta, se lo trova davanti e presa dal panico (effettivamente è brutto forte) gli spara.

Voto Episodio: 7/10.

Le scene Horror sono state poche ma apprezzo l’atmosfera da post elezioni Trumpesche. Tutto molto creepy.

Teoria: Credo che i due Clown siano…………………………………………………………. I vicini. Credo, ma spero di no perché altrimenti DOVE CAVOLO SAREBBE LA SORPRESA?

Alla settimana prossima Guys. Mi raccomando, Keep Calm and Don’t Be Afraid To Dark.

Vostra Breve ma Intensa, CherryClaire.

Seguiteci sulla nostra pagina Seriespedia, Ryan Murphy Italia, American Scream Stories e iscrivetevi al nostro gruppo dedicato all’enciclopedia delle serie tv

 

 

Facebook Comments
Mi chiamo Chiara, studio Scienze Politiche e già so che la mia aspirazione più grande sarà.. Tirare il sangue ai poveri malcapitati di turno insieme a Chanel Oberlin. Amo la pizza più di quanto Lorelai Gilmore ami il caffè e da degustatrice di pizza che si rispetti ci abbino ogni serie tv di questo mondo. E se Carrie Bradshaw con la sua rubrica vi da il benvenuto nell'era dell'anti-innocenza perchè nessuno fa colazione da Tiffany e nessuno ha storie da ricordare io vi do il benevenuto ̶n̶e̶l̶l̶a̶ ̶v̶o̶s̶t̶r̶a̶ ̶c̶a̶s̶s̶e̶t̶t̶a̶ nel Mondo dei telefilm in cui TUTTI i personaggi vogliono essere ascoltati.
About CherryClaire 123 Articoli
Mi chiamo Chiara, studio Scienze Politiche e già so che la mia aspirazione più grande sarà.. Tirare il sangue ai poveri malcapitati di turno insieme a Chanel Oberlin. Amo la pizza più di quanto Lorelai Gilmore ami il caffè e da degustatrice di pizza che si rispetti ci abbino ogni serie tv di questo mondo. E se Carrie Bradshaw con la sua rubrica vi da il benvenuto nell'era dell'anti-innocenza perchè nessuno fa colazione da Tiffany e nessuno ha storie da ricordare io vi do il benevenuto ̶n̶e̶l̶l̶a̶ ̶v̶o̶s̶t̶r̶a̶ ̶c̶a̶s̶s̶e̶t̶t̶a̶ nel Mondo dei telefilm in cui TUTTI i personaggi vogliono essere ascoltati.